domenica 26 aprile 2009

Copyright: dura di più!

Photobucket

Con l'approvazione da parte del Parlamento Europeo, nel Vecchio Continente il copyright sulle canzoni si appresta a durare per 70 anni.
Grazie al voto favorevole di 377 eurodeputati (i contrari sono stati 178, 37 gli astenuti), artisti, interpreti ed esecutori non hanno più ragione di preoccuparsi per la pensione, sempre che il Consiglio dell'Unione Europea, cui spetta l'ultima parola, dia il proprio benestare.

3 commenti:

Il Grande Favollo ha detto...

Quindi vuoi dire che Vianello, solo per i "Watussi" e compagnia cantando, godrà della pensione fino alla sua morte? Anche Tiziano Ferro? Anche la Pausini? Anche Apicella?

Pel(l)acani ha detto...

2009-70=1939... cazzo, tutte la canzoni del ventennio restano a piede libero!

Titus Bresthell ha detto...

@ favollo: il problema è che, se è vero che un cantante non scrive canzoni prima dei 20 anni ed è vero che difficilmente arriva a 90 o 100 anni di vita, ad usufruire di sta merda di copyright saranno anche i figli dell'autore...che vergogna!

@ pel(l)acani: brrrrrr! quelle non le tocco....