giovedì 25 giugno 2009

Momento di informazione al TG1

4 commenti:

Il Grande Favollo ha detto...

Caro Titus, oggi ho parlato, con un abruzzese, emigrato a Torino 40 manni fa, borghese ed elettore di Berlusconi. Ho capito perchè il popolo lo ha votato e perchè il popolo, che noi tanto critichiamo, non e è sulla rete a vedere e capire. Siamo due mondi differenti, Non possiamo ripetere le stesse cose a noi stessi. Noi queste cose le sappiamo già. Il problema è comunicare con queste persone. Li muove una fiducia totale ed irremovibile verso Silvio, una sorta di uomo della provvidenza a cui tutto è concesso. E' inutile muovere qualsiasi critica, avanzare qualsiasi dubbio: si è tacciati di eversione, comunismo, pessimismo, anticonsumismo. Non c'è motivo di incertezza: Silvio fa bene e lo fa per noi. Non sforziamoci quindi di evangelizzare gli illuminati dalla luce di Arcore. Non consumiamo le energie a dirci le stesse cose. sarebbe come farci i pompini a vicenda. L'unico mezzo per la persuasione rimane quello della soppressione. Essendo il sottoscritto, contrario a qualsiasi forma di violenza che non sia organizzata e collettiva, nulla farò per convincere questi invasati che la Madonna non sanguini dal culo ( vedere famosa puntata di "South Park").

Titus Bresthell ha detto...

@favollo:
lo so è tutto inutile. in un dibattito on line, la stessa persona è riuscita a darmi del comunista e del fascista, dicendo che sono la stessa cosa..
personalmente mi capita di rado di disutere vis à vis con persone tanto distanti politicamente da me. è un male, ma so che mi evito tanti patemi inutili. e il tuo caso sembra esserne la conferma.

Anonimo ha detto...

@G.F:
hai provato con un esorcista?

scoundrel

Anonimo ha detto...

@Titus e Favollo:
Pazzi.Un pò di tempo fa ero a cena da un'amica di maman la quale a un certo punto tra un totano fritto e un calamaro mi nega l'olocausto pulendosi gli angoli della bocca e tracannando l'ultimo sorso di vinello.Al che le dico che è libera di pensare ciò che vuole riguardo a tale argomento a patto che conosca a mena dito(medio) il tedesco e abbia tradotto lei stessa le deposizioni di Norimberga lavorandovi sodo.Il minimo per una che all'epoca avrà avuto 5 anni e afferma ciò con tanta sicurezza..
Si è ancora incazzata.
Che poi a tavola si dovrebbe stare quasi in silenzio.

sc.