mercoledì 3 giugno 2009

The world is Blu!

Blu + La Quiete - Sulla differenza fra un sorriso e una risata


Blu, oltre ad essere un colore, è anche un piccolo genio del graffito. Uno dei pochi prodotti italiani che meritano di essere esportati. Autore principalmente di murales dalle vaste dimensioni, poi convertiti in brevi ed efficaci video utilizzando la tecnica dello stop-motion, il bolognese ha guadagnato popolarità soprattutto grazie allo splendido corto animato MUTO, realizzato nel 2008 tra Buenos Aires e Baden (Svizzera).


Con le sue opere, tutte rigorosamente pubblicate sotto licenza Creative Commons, Blu riflette e fa riflettere sull'inesorabile cammino intrapreso dall'umanità, sempre più devota a un'irrazionale idea di sviluppo. Con i rulli e i pennelli della sua street art, il nostro, coerentemente alla radicalità delle sue posizioni, ha rallegrato e mascherato l'opprimente grigiume dell'odierno cemento, dando nuova vita a spente pareti sparse qua e là per il mondo.


Oltre ai numerosi video presenti nel suo canale di iutub, potete toccare con pupilla la sua bravura a: Milano - Cox 18, Bologna - XM24, Modena, Reggio Emilia, Bologna 1 e 2, Rovereto e Ancona. Se invece siete esterofili, i suoi disegni sono anche a: Barcellona, Londra, Berlino (dove ha collaborato con l'artivista JR, del quale avevamo già parlato qui), Praga e Arhus (Danimarca).


Blu power!

2 commenti:

Lucia ha detto...

Spettacolo! Abito a Bo perciò conosco i suoi lavori ma non conoscevo e non avevo mai visto questi video!

Titus Bresthell ha detto...

@lucia
è veramente un genio. e l'italia non se lo merita..
saluti!